Il destino colpisce solo gli altri / Destiny only befalls others, installation, ac(Cenni) di (Con)Temporaneo, group exhibition, ex-scuderie Castel di Piero, S.Michele in Teverina, Italy, 25/6 - 4/7/2010

DSC 0608 modif

                                   

curators: Massimo Lucarelli, Samuele Vesuvio & Associazione Fata Morgana


artists:

Daniel Spoerri, Jérémie Crettol, Lemeh 42, Paul Wiedmer, Samuele Vesuvio, Hogre, Arman,

Werther Germondari, Massimo de Giovanni, Jakob Jenzer & Hugo Sigrist, Urs-P Twellmann


Passaggi > Trans / Fusioni

Il luogo è il fulcro della scena, l’ambiente in cui l’individuo avverte il passaggio da una condizione ad una superiore attraverso la fusione di più esperienze in un unico spazio. Il nuovo scenario di Accenni di Contemporaneo, si realizza nelle vecchie scuderie di un palazzo settecentesco, collegate al resto del paese da un ponte, unica via d’accesso ma anche unicavia d’uscita. Il ponte è la via obbligata sul quale artisti e spettatori si troveranno a passare e ad incrociarsi, il punto di passaggio e di incontro, di scambio, di comunicazione e di acquisizione tra diverse esperienze e relazioni. Ogni artista affronta il luogo liberamente offrendo una lettura diversa del proprio operare e del proprio agire nella società non avendo vincoli se non quelli insiti nel luogo. Quello che cerchiamo di offrire, citando Sartre, è l’immagine paradossale che “l’uomo è condannato ad essere libero” ovvero quell’idea che la libertà dell’uomo è infinita e di conseguenza lo rende interamente responsabile delle proprie scelte. Gli artisti sono chiamati quindi ad una presa di posizione, quella di ristabilire un ruolo da protagonista all’interno della società. Un andare aldilà (trans), oltrepassando il ponte e fondersi con l’esperienza (fusioni), in un continuo rimando (passaggi) di significati e rapporti (artista-spettatore).



see also:

IL BANDITO BANDITO DAL MONDO DEI BANDITI, performance


Werther Germondari © 1980 - 2018