DI LETTI E CASTIGHI (Kinkiness), group exhibition, OGA, Roma, 27/5-8/5/2021

Artists: Petra Brnardic, Kim Cums, Ellen De, Werther Germondari, Chen I-Wen, Toni Karat, Miss Brat Dom, Veronique Pozzi Painé, Lily Rinae, Eloise Sherrid.

The term 'kinkiness' describes a range of unconventional sexual practices. For many it is often also the way one voluntarily decides to 'interpret' one's existence. This theme, in the exhibition, which is part of the series (S)exhibitions 2020/2021, is probed aesthetically and playfully, but often also presents (but always with the consent of the 'victims') physical and psychological violence. All through the works of ten international artists.

Il termine inglese ‘kinkiness’, intraducibile in italiano, descrive una gamma di pratiche sessuali non convenzionali, e per molti è spesso anche il modo in cui si decide volontariamente di ‘interpretare’ la propria esistenza. Tale tematica, nella mostra, che si inserisce nella serie (S)exhibitions 2020/2021, è sondata esteticamente e giocosamente, ma spesso presenta anche (ma comunque sempre con il consenso delle ‘vittime’) violenza fisica e psicologica. Il tutto attraverso le opere di dieci artist* della Collezione OGA.


Petra Brnardic (Zagreb, Croatia, 1978) Graduated at the Academy of Fine Arts in Zagreb in 2004, she is working on short experimental movies for several years, and she usually use collage technique and surreal, vivid, psychedelic imagery inspired by silent movie era, underground and cult movies mostly from the 60s-early 80s, horror and camp aesthetics and other forms of arts. “My cinema is visual poetry, often brutal, macabric, hallucinant and full of polarities, like sex and death or good versus evil, just like the deepest caves of human psyche and ocean of subconsciousness”. 

Kim Cums (Xxxxx, Australia, 1990) is an erotic filmmaker with experience on both sides of the camera. She started her career as a performer in the industry in 2013, shooting scenes for a variety of companies including Porn Fidelity, Teen Fidelity, Yanks, Ersties, Girls Out West, Bright Desire and Permission for Pleasure. After gaining experience as a performer, she launched her own production company and website in 2016, KimCums.com. Her aim in producing porn is to create content that arouses and emboldens others to explore their own fantasies and sexualities.

Ellen De (Xxxxx, Spain, XXXX) “My work is the result of the repressed need to express ignored emotions, from the need to spread a different, critical point of view regarding the environment that surrounds us. The performance of my work is improvised, impulsive, intuitive, primitive and originated from the deepest subconscious. The entire work is made from photos or video fragments of ordinary places transformed into a dystopian abstraction inspired by an uncertain and decadent present and future. Almost all the pieces are composed by geometrical metalstructures, simple but powerful”. 

Werther Germondari (Rimini, Italy, 1963) Visual artist, performer and filmmaker. Interested in innovative experimental dynamics that are neo-conceptual and situational, characterized by a taste for the ironic and surreal, Germondari has experimented for 35 years through many different expressive media (from painting to installations, photography to film, videos to live performance). Germondari's works have also been shown in solo exhibitions where he focuses on hidden elements highlighted in styles. In 2013 he founded the Ospizio Giovani Artisti.

Chen I-Wen (Tainan, Taiwan, 1997). From 2015 to the 2019 she studied at Taipei National University of the Arts department of Animation. Her video in the exhibition is the story of unrequited love between an apple and a dog... about her work she wrote: “I thought about this film because I had a dog. Wish everyone have a dog and feel happy with it”.  

Toni Karat (Berlin, Germany, 1967) is a feminist non-binary visual artist, filmmaker and kink/BDSM lover. A punk boidyke, handcuffed, facing the wall in a sparse, empty room, breathes heavily with anxiety and expectation. And anxious she should be, for the rough treatment she will face in the 13 minutes that follow! Harsh face slaps and tender kisses, a forced blow job and other nasty things end in super hot fucking… Toni Karat’s debut porn “Driven” offers an intimate peep into passionate BDSM sex of two fagdyke lovers. So close you can almost smell the sweat on their skin!

Miss Brat Dom (Xxxxx, Brazil, 1992) is a well-known director and performing artist in the underground Brazilian Film scene and different countries like Germany, United Kingdom, Netherlands, Portugal, Spain, and Norway. She also has worked with some well known Erotic artist in the US fetish film industry. Brat Dom also directed over 75 Films of different topics and fetishes under her Freak-Funny-Sensual Style. ‘Open the possibilities of new sexual worlds, break boundaries in a positive way and doing art at the same time” (M.B.D.).

Veronique Pozzi Painé (Giussano, Italy, 1975). After the Artistic High School she graduated with honors from the Brera Academy of Fine Art (Milan), she attended the S.Martin College of Art&Design (London) and the University of Milan Bicocca-Faculty of Psychology, graduating in Disciplines of Social Psychological Research, carrying out long artistic/anthropological research in Asia. He currently works mainly between Milan and Berlin and his artistic research focuses on the contradictions and disharmony of the contemporary, unpredictability, impermanence and borderline situations.

Lily Rinae (Taichung, Taiwan, 1986). Lily’s passion goes beyond the camera - she wants to transport the audience to her world through this medium. Currently Lily finished a future documentary "Born Balearic" in Ibiza, Spain. The movie is nominated 12 film festivals and won "Best Sound feature" in Indie Memphis, and "Best Cinematography" in Madrid. Her strong passion is making movie about music and....BDSM. The time COVID-19, she moves back to her original country Tokyo and follows her real passion. The videos focused on their physical expression of passion and emotion. 

Eloise Sherrid (Mamaroneck, NY, USA, 1993) is an NYC based filmmaker, multimedia artist and educator. Her work explores the intersection, mechanics, and deconstruction of power, politics and narrative. Her work has been featured by DRØME Magazine, Bad at Sports, the Anthology Film Archives, and the Rhode Island International Film Festival. She holds a BFA from RISD. "Scene" (her video in the exhibition) is an exploration of trust, intimacy and laughter through rope bondage.

————————————————

Petra Brnardic (Zagabria, Croazia, 1978) Laureata all'Accademia di Belle Arti di Zagabria nel 2004, sta lavorando a brevi film sperimentali da diversi anni e di solito usa la tecnica del collage e immagini surreali, vivide e psichedeliche ispirate all'era del cinema muto, film underground e cult per lo più dagli anni '60-primi anni '80, estetica horror e camp e altre forme d'arte. "Il mio cinema è poesia visiva, spesso brutale, macabra, allucinante e piena di polarità, come il sesso e la morte o il bene contro il male, proprio come le grotte più profonde della psiche umana e l'oceano del subconscio".

Kim Cums (Xxxx, Australia, 1990) è una regista erotica con esperienza sia davanti che dietro la macchina da presa. Ha iniziato la sua carriera come attrice nel settore nel 2013, girando scene per molte società, tra cui Porn Fidelity, Teen Fidelity, Yanks, Ersties, Girls Out West e Permission for Pleasure. Dopo aver acquisito esperienza come performer, nel 2016 ha lanciato la sua società di produzione e il suo sito Web, KimCums.com. Il suo obiettivo nel produrre porno è quello di creare contenuti che suscitano e incoraggiano gli altri a esplorare le proprie fantasie e sessuali.

Ellen De (Xxxxx, Spagna, XXXX) “Il mio lavoro è il risultato della necessità repressa di esprimere emozioni ignorate e della necessità di diffondere un diverso punto di vista critico sull'ambiente che ci circonda. La realizzazione del mio lavoro è improvvisata, impulsiva, intuitiva, primitiva e trae origine dal subconscio più profondo. L'intero lavoro è costituito da foto o frammenti video di luoghi ordinari trasformati in un'astrazione distopica ispirata da un presente e da un futuro incerti e decadenti. Quasi tutti i pezzi sono composti da strutture geometriche in metallo, semplici ma potenti”.

Werther Germondari (Rimini, 1963) Artista visivo, performer e filmmaker. Attento a dinamiche innovative sperimentali neo-concettuali che si caratterizzano per un gusto ironico e surreale, svolge dai primi anni ottanta una ricerca attraverso numerosi media espressivi. Ha partecipato a esposizioni in gallerie private e spazi sperimentali internazionali, alternando installazioni d’ambiente, videowork e atti performativi, focalizzando l’attenzione su elementi nascosti, attinenti a una visione reale, sociale e politica. Nel 2013 ha ideato l’Ospizio Giovani Artisti.

Chen I Wen (Tainan, Taiwan, 1997). Dal 2015 al 2019 ha studiato al dipartimento di animazione dell'Università nazionale delle Arti di Taipei. Il suo video in mostra è la storia dell'amore non corrisposto tra una mela e un cane... a proposito del suo lavoro ha scritto: “Ho pensato a questo film perché avevo un cane. Vorrei che tutti avessero un cane e si sentissero felici con lui”.

Toni Karat (Berlino, Germania, 1967) è una visual artist e filmmaker femminista non binaria, amante del kink/BDSM. Quello in mostra è il film di debutto di Toni Karat, un video che offre uno sguardo intimo sul sesso BDSM appassionato di due amanti. “Riguardo il porno, sia io che il personaggio Kate Kernel amiamo l'idea di essere voyeur, di guardare le persone eccitate che fanno sesso tra loro... quindi l'idea principale era girare questo mio video senza una troupe cinematografica, per creare un'atmosfera intima massima”.

Miss Brat Dom (Xxxxx, Brasile, 1992) è una regista e artista conosciuta nel panorama cinematografico brasiliano underground e in diversi paesi come Germania, Regno Unito, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna e Norvegia. Ha anche lavorato con importanti autori dell'industria cinematografica fetish statunitense. Brat Dom ha diretto oltre 75 film di diversi erotici e fetish con il suo stile ‘Freak-Funny-Sensual’. "Apri le possibilità a nuovi mondi sessuali, rompi i confini in modo positivo e fai arte allo stesso tempo" (M.B.D.).

Veronique Pozzi Painé (Giussano, 1975) Dopo il Liceo Artistico si e' diplomata con lode all’Accademia di Belle Arti di Brera (Milano), ha frequentato il S.Martin College of Art&Design (Londra) e l'Universita’ degli Studi di Milano Bicocca- Facolta’ di Psicologia, laureandosi in Discipline della Ricerca Psicologico Sociale, compiendo lunghe ricerche artistico/antropologiche in Asia. Attualmente lavora prevalentemente tra Milano e Berlino e la sua ricerca artistica si focalizza sulle contraddizioni e sulla disarmonia del contemporaneo, l’imprevedibilità, l’impermanenza e le situazioni borderline.

Lily Rinae (Taichung, Taiwan, 1986) La passione di Lily va oltre la telecamera, vuole trasportare il pubblico nel suo mondo attraverso questo mezzo. Il suo ultimo documentario, "Born Balearic" realizzato ad Ibiza, è stato nominato in 12 festival di cinema e ha vinto il premio "Best Sound feature" all’Indie Memphis, e il premio per la migliore fotografia al festival di Madrid. La sua grande passione è fare film sulla musica e... il BDSM. A causa della pandemia è tornata di nuovo Tokyo, la città in cui è crescita. I suoi video si concentrano sull’espressione fisica e la passione emotiva. 

Eloise Sherrid (Mamaroneck, New York, USA, 1993) è una filmmaker, artista multimediale ed educatrice che vive e lavora a New York. Il suo lavoro esplora l'intersezione, la meccanica e la decostruzione del potere, della politica e della narrativa. "Scene" (il suo video in mostra) è un'esplorazione sulla fiducia, l’intimità e le risate, attraverso una sessione di bondage. Invece di soddisfare lo sguardo del pubblico, il video si concentra sulle sensazioni ed il flusso di coscienza delle protagoniste.

 Werther Germondari © 1980 - 2021