Performances

In queste performances dell’assenza c’è un rovesciamento di senso. Il luogo e l’oggetto trovati implosi nella loro ‘normalità’ subiscono il trauma della inversione segnica, riacquistano identità. (...) Il lavoro di Germondari è in effetti una sorta di road-movie in cui il subliminale viene sublimato: dall’idea al ritrovamento del luogo/corpo artistico da recuperare“. (Teresa Macrì, Next, 1994)


 Werther Germondari © 1980 - 2020