ESPLICITAZIONI DIONISIACHE (Dionysian Explicitations), group exhibition, OGA, Roma, Italy, 23/9-4/10/2021

Artists: AMARU, Jennifer Lyon Bell, Petra Brnardic, Miguel A.G. Cabrera, Werther Germondari, Lily Lu, Neil Needleman, Florindo Rilli

Eroticism and explicit sexuality abound in this new exhibition of the (S)exhibitions series. But as always, everything is also accompanied by ironic visions that help to dilute, to make us reflect, and not to take our instincts too seriously, to bring them more consciously into the sphere of the game.

Erotismo e sessualità esplicita abbondano in questa nuova mostra della serie (S)exhibitions, dalle forti spinte ‘ormonali’. Ma come sempre il tutto è accompagnato anche da visioni ironiche che aiutano a stemperare, a far riflettere, e a non prendere troppo sul serio i nostri istinti, per riportarli più consapevolmente nell’ambito del ‘gioco’.

AMARU (Republic of Suriname, 1973). AMARU is an award winning independent recording artist and filmmaker, a trained actor, a published author, a model and a photographer. He made his television debut in the mid eighties in his native country, and after moving to Europe he pursued his artistic dreams. He studied acting in the USA and in Amsterdam, and he has starred in films, TV-shows and commercials and print ads, among others. In 2018 he released his debut album "Champagne Attitude", which won two gold awards at the Global Music Awards in California, USA.

Jennifer Lyon Bell (Concord, MA, USA, 1969) is an erotic film director/producer, curator, teacher, and writer living in Amsterdam. She is one of the early members of the feminist pornography movement and ethical porn movement.  Bell’s films have been cited for their sense of intimacy, realism, and authenticity. Bell says she aims to create positive social change with her erotic films by purposely eroticizing sexual communication between partners, by diversifying portrayals of gender, and by showing diversity in both casting and in showing the flexible, diverse, creative nature of sex.

Petra Brnardic (Zagreb, Croatia, 1978) Graduated at the Academy of Fine Arts in Zagreb in 2004, she is working on short experimental movies for several years, and she usually use collage technique and surreal, vivid, psychedelic imagery inspired by silent movie era, underground and cult movies mostly from the 60s-early 80s, horror and camp aesthetics and other forms of arts. “My cinema is visual poetry, often brutal, macabric, hallucinant and full of polarities, like sex and death or good versus evil, just like the deepest caves of human psyche and ocean of subconsciousness”. 

Miguel Antonio Garcia Cabrera (Lima, Perù, 1983) Communicator currently working in the field of video animation and post-production. Advertising and content, such as making animated video clips and specialized in Motion Graphics 2D and Art Direction for animation. Co-founder and director of Apus Estudio and the collective Barrio Beat. His work in the exhibition is a Reflection on current human relationships through new media and the public space as a witness.

Werther Germondari (Rimini, Italy, 1963) Visual artist, performer and filmmaker. Interested in innovative experimental dynamics that are neo-conceptual and situational, characterized by a taste for the ironic and surreal, Germondari has experimented for 35 years through many different expressive media (from painting to installations, photography to film, videos to live performance). Germondari's works have also been shown in solo exhibitions where he focuses on hidden elements highlighted in styles. In 2013 he founded the Ospizio Giovani Artisti.

Lily Lu (??????, Germany, 1986) deep dive in subculture like tattoo, psychedelic, bdsm, rituals. “I stand somewhere between subcultures, tattoo, body modifications and modern rituals of our time. Psychedelic shaman rites or just a insane surreal illusion of our society. In between my sextransition igive up any kind of limitations in gender, life, society, the outside reality of what we call earth and anything else surrounding my body or my mind. call it what you want. this is life and this is happening”. (L.L.)

Neil Needleman (New York, USA, 1957). “I was born in Brooklyn, New York toward the middle of the last century, and I've held a camera in my hand for as long as I can remember. Over the decades, the cameras may have changed, but my passion for tinkering with moving images hasn't. And I intend to keep doing it” (N.N.). Her videos are regularly screened in film festivals around the world. More recently, he has extended his creative vision to include other visual arts, including pattern making, sculpture, and installations.

Florindo Rilli (Cagli, Italy, 1962) starts in the 90s his photographic research. Concentrating on the body, he enjoys playing with it and making it so versatile that most of the time it is both subject and object of representation. Interesting is also the relationship that manages to create with contemporary dance and theater in general. Other experiences come when she faces the perverse world of fetish, often adopting the technique of bondage to fragment the body and make it more explorable. Numerous participations in solo and group exhibitions. 

----------------------------------

AMARU (Repubblica del Suriname, 1973) è artista multiforme: discografico, regista indipendente, attore, modello, fotografo e persino autore di libri di cucina. Ha fatto il suo debutto in televisione a metà degli anni ottanta nel suo paese natale, e dopo essersi trasferito in Europa ha perseguito i suoi sogni artistici. Ha studiato recitazione negli Stati Uniti e ad Amsterdam, e ha recitato in film, show televisivi e pubblicità. Nel 2018 ha pubblicato il suo album di debutto "Champagne Attitude", che ha vinto due premi d'oro ai Global Music Awards in California, USA.

Jennifer Lyon Bell (Concord, MA, USA, 1969) è una regista e produttrice di film erotici, curatrice, insegnante e scrittrice che vive ad Amsterdam. È una delle prime autrici del movimento della pornografia femminista e del porno etico. I film della Bell sono presi come esempio per il loro senso di intimità, realismo e autenticità. Bell dice che mira a creare un cambiamento sociale positivo con i suoi film, ‘eroticizzando’ intenzionalmente la comunicazione sessuale tra i partner e diversificando le rappresentazioni di genere, e mostrando la natura flessibile, diversa e creativa del sesso.

Petra Brnardic (Zagabria, Croazia, 1978) Laureata all'Accademia di Belle Arti di Zagabria nel 2004, sta lavorando a brevi film sperimentali da diversi anni e di solito usa la tecnica del collage e immagini surreali, vivide e psichedeliche ispirate all'era del cinema muto, film underground e cult per lo più dagli anni '60-primi anni '80, estetica horror e camp e altre forme d'arte. "Il mio cinema è poesia visiva, spesso brutale, macabra, allucinante e piena di polarità, come il sesso e la morte o il bene contro il male, proprio come le grotte più profonde della psiche umana e l'oceano del subconscio".

Miguel Antonio Garcia Cabrera (Lima, Perù, 1983) Comunicatore, attualmente lavora nel campo dell'animazione video e della post-produzione. Realizza pubblicità e contenuti come videoclip animati. È  specializzato in Motion Graphics 2D e Art Direction per l'animazione. Co-fondatore e direttore di Apus Estudio e del collettivo Barrio Beat. La sua opera in mostra è una riflessione sulle attuali relazioni umane attraverso i nuovi media e lo spazio pubblico come testimone.

Werther Germondari (Rimini, 1963) Artista visivo, performer e filmmaker. Attento a dinamiche innovative sperimentali neo-concettuali che si caratterizzano per un gusto ironico e surreale, svolge dai primi anni ottanta una ricerca attraverso numerosi media espressivi. Ha partecipato a esposizioni in gallerie private e spazi sperimentali internazionali, alternando installazioni d’ambiente, videowork e atti performativi, focalizzando l’attenzione su elementi nascosti, attinenti a una visione reale, sociale e politica. Nel 2013 ha ideato l’Ospizio Giovani Artisti.

Lily Lu (??????, Germania, 1986) si immerge profondamente nelle sottoculture: "mi trovo da qualche parte tra le subculture del tatuaggio, delle modifiche del corpo e nei moderni rituali del nostro tempo. Riti sciamanici psichedelici o semplicemente una folle illusione surreale della nostra società. Nel mezzo della mia sextransition rinuncio a qualsiasi tipo di limitazione di genere, nella vita, nella società, nella realtà esterna di ciò che chiamiamo terra e qualsiasi altra cosa che circonda il mio corpo o la mia mente. Chiamatelo come volete, questa è la vita e ciò che sta accadendo". (L.L.)

Neil Needleman (New York, USA, 1957). "Sono nato a Brooklyn, New York verso la metà del secolo scorso, e ho tenuto una macchina fotografica in mano per tutto il tempo che posso ricordare. Nel corso dei decenni, le telecamere potrebbero essere cambiate, ma la mia passione per armeggiare con le immagini in movimento non è così. E intendo continuare a farlo" (N.N.). I suoi video vengono regolarmente proiettati in festival cinematografici di tutto il mondo. Più recentemente, ha esteso la sua visione creativa ad altre arti visive, tra cui la scultura e l’installazione.

Florindo Rilli (Cagli, 1962) dagli anni 90 inizia la sua ricerca fotografica. Concentrandosi sul corpo si diverte a giocare e renderlo così versatile da risultare il più delle volte soggetto e insieme oggetto della rappresentazione. Interessante è anche il rapporto che riesce a creare con la danza contemporanea e il teatro in genere. Sperimenta anche nel mondo del fetish, adottando spesso e volentieri la tecnica del bondage per frammentare il corpo e renderlo così segmentato più esplorabile. Numerose le sue partecipazioni a mostre personali e collettive.


 Werther Germondari © 1980 - 2022